Get Adobe Flash player

La Fondazione tutela, promuove e valorizza la letteratura popolare in tutte le sue forme.


DESCRIZIONE ATTIVITA’:

  • conservazione di gran parte della produzione editoriale dei grandi editori popolari del XX secolo;
  • documentazione della letteratura popolare in ogni sua forma dal 1850 al 2000;
  • realizzazione di edizioni proprie, specie nel caso di testi di letteratura  popolare non pubblicati in volume o - se pubblicati- divenuti praticamente introvabili.

BREVE STORIA DELL’ISTITUZIONE


La Fondazione è nata per volere del  Dr. Adriano Rosellini, già magistrato per molti anni, che  ha raccolto e collezionato libri a partire dagli anni ’50 del secolo concluso. Il suo particolare interesse per la narrativa, la poesia e ogni forma di letteratura ha trovato un particolarissimo campo di esplicazione e d’elezione in tutte le forme ed i generi di letteratura popolare (dal giallo alla fantascienza, dal western al fumetto, dal feuilleton al rosa, etc.) cosicché le già ricche collezioni si sono ulteriormente arricchite di gran parte della produzione editoriale dei grandi editori popolari del secolo XX (da Salani a Sonzogno, da Nerbini a Mondadori, etc.) e di migliaia di fascicoli ed albi.


Volendo evitare che un patrimonio così ricco potesse andare disperso ed imprimere ad esso una destinazione sociale, di arricchimento della comunità presente e prossima ventura, ha dato vita nel 1997 alla Fondazione, destinata a conservare - su basi istituzionali e statutarie certe ed affidabili - nonché a promuovere - mettendo a disposizione degli studiosi e degli appassionati - ogni forma di letteratura popolare.


La Fondazione è eretta su uno Statuto che dal 1997 a oggi, con modifiche minime e senza inconvenienti di rilievo, ha dimostrato nei fatti la propria solidità e adeguatezza.


La Fondazione, nata e con sede nel territorio delle Marche, è  un Ente di diritto regionale, e di rilevante interesse culturale nell’ambito del territorio in cui ha la propria sede : il che peraltro ovviamente non toglie che essa è in proiezione al servizio di tutti gli studiosi e gli appassionati del nostro Paese, e non solo.

 

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.